T.O.S.A.P. - Tassa per l‘occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche

T.O.S.A.P. - Tassa per l‘occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche

 

 

La tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche è disciplinata dal Regolamento comunale per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l’applicazione della relativa tassa approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 33 del 28.06.1994, integrato con Deliberazione n. 45/1995 e n. 10/1996.

 

Soggetto passivo e presupposto della tassa

 

La tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) è dovuta da qualsiasi soggetto che intenda occupare spazi ed aree pubbliche o private gravate da servitù di pubblico passaggio.


Occupazioni permanenti e temporanee

Sono permanenti le occupazioni aventi durata non inferiore all‘anno o per le quali non è indicato espressamente un termine di scadenza, anche se realizzate senza l‘impiego di manufatti o impianti stabili.

 

Sono temporanee le occupazioni di durata inferiore all‘anno.

 

Nel caso di occupazioni abusive:

  • si considerano permanenti le occupazioni realizzate con impianti o manufatti di carattere stabile
  • si considerano temporanee le altre; in tal caso l‘occupazione si presume effettuata dal trentesimo giorno antecedente la data del verbale di accertamento redatto da pubblico ufficiale.

 

Domanda per il rilascio della concessione e/o autorizzazione

 

Chiunque intenda servirsi di spazi ed aree pubbliche o private gravate da servitù di pubblico passaggio deve inoltrare apposita domanda di concessione e/o autorizzazione.

 

Criteri di applicazione della tassa


La tassa è commisurata alla superficie occupata, espressa in metro quadro o metro lineare, al tipo di occupazione e al periodo di occupazione.

Per le occupazioni permanenti, il canone è dovuto per anno solare (quindi non ha rilievo se l’occupazione inizia o termina nel corso dell’anno), senza considerare i giorni effettivi di occupazione. Per le occupazioni temporanee, il canone è invece commisurato ai giorni effettivi di occupazione.

Le tariffe vengono deliberate ogni anno dalla Giunta Comunale. I casi di esenzione dalla tassa o di riduzione sono espressamente elencati nel Regolamento Comunale T.O.S.A.P.


Rimborsi

Entro il termine di cinque anni dal giorno del pagamento, o da quando è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione, è possibile, presentando domanda, chiedere il rimborso delle somme versate e non dovute.

 

Concessionario del servizio

 

La gestione del servizio T.O.S.A.P. è stata formalmente affidata con apposita convenzione alla ditta ABACO S.p.A. di Montebelluna tel. 0423.601755.



Allegati


Comune di Godega di Sant'Urbano - Via Roma, 75 - P.IVA: 01843490267 - C.F. 82001250263