Separazione e divorzio
Che cosa fare in caso di separazione, il divorzio e il regime di separazione dei beni

Che cosa è

E' la volontà di due coniugi di volersi separare in forma giudiziale o consensuale. In seguito alla separazione personale dei coniugi (giudiziale o consensuale) il Tribunale provvede ad emettere la sentenza di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio. Tale sentenza va annotata a margine dell'atto di matrimonio.

L'Ufficio di Stato Civile ove è avvenuto il matrimonio o dove e' stato trascritto, qualora il matrimonio sia stato celebrato in forma religiosa,ovvero avvenuto all'estero, annota la sentenza a margine dell'atto di matrimonio e ne da comunicazione all' Ufficio Anagrafe del Comune di residenza per il cambiamento di stato civile da coniugato a divorziato, ed al Comune di nascita per l'annotazione.

La sentenza di nullità ecclesiastica viene delibata dalla Corte di Appello che poi la trasmette all'Ufficio di Stato Civile il quale procede alla trascrizione nei relativi registri e proseguendo successivamente con l'iter di cui sopra.

 

Chi può fare la richiesta

Il diritto di chiedere la separazione giudiziale o la omologazione di quella consensuale spetta esclusivamente ai coniugi.

 

Quando fare la richiesta

Quando vi è la volontà della separazione seguendo le varie forme.

Separazione giudiziale: è la separazione personale pronunciata dal Tribunale ad istanza di uno o di entrambi i coniugi, a seguito di fatti che rendono intollerabile la prosecuzione della convivenza o rechino grave pregiudizio alla educazione della prole.

Separazione consensuale: è la separazione personale dei coniugi che avviene per accordo delle parti. L'accordo deve, comunque, essere omologato dal Tribunale, per avere efficacia

Separazione personale: consiste in un particolare stato giuridico dei rapporti coniugali avente carattere potenzialmente transitorio. Con essa, pur non sciogliendosi il vincolo matrimoniale, si sospendono i doveri reciproci dei coniugi, ad eccezione di quelli di assistenza e di reciproco rispetto.

 

Come e cosa fare

Per maggiori informazioni rivolgersi all'ufficio stato civile o consultare il sito www.giustizia.it

 

Costo del Servizio

Esente da qualsiasi imposta.

 

Fonte normativa

Codice Civile.

 

Documenti da presentare

L'originale di matrimonio con lettera di accompagnamento, a cura dei celebranti il matrimonio. L'originale della convenzione di separazione dei beni, a cura del notaio.


SEPARAZIONE
In senso giuridico con il termine "separazione" si individua l'interruzione della convivenza dei coniugi e la conseguente sospensione dei diritti e dei doveri che gli stessi avevano assunto con l'atto di matrimonio.

La separazione può essere:
  • Separazione consensuale: i coniugi decidono di separarsi previo accordo tra loro circa la situazione economica e personale (affidamento dei figli).
  • Separazione giudiziale: i coniugi non raggiungono un accordo; uno dei due coniugi intenta una procedura legale di separazione.

DIVORZIO
Con il termine "divorzio" si individua lo scioglimento definitivo del matrimonio, mediante sentenza emessa dal Tribunale; restano immutati i doveri verso i figli e la titolarità della patria potestà, mentre la stessa viene esercitata dal genitore al quale i figli minori vengono affidati.
La sentenza di divorzio può essere di: scioglimento di matrimonio civile.

Comune di Godega di Sant'Urbano - Via Roma, 75 - P.IVA: 01843490267 - C.F. 82001250263